La posta del cuore

Dite che è anacronistica?
A giudicare dalle storie che leggo e sento, non credo proprio.
Oggi ho selezionato questa ma ce ne sarebbero tante altre quindi ho deciso di inaugurare una nuova categoria e una volta al mese pubblicare lettera e risposta.

“ciao Acidorsa, sono una giovane sportiva di successo. Ultimamente ho avuto qualche problema con il mio fidanzato: è sempre nervoso, si intristisce quando gli parlo delle mie gare, mi sembra quasi che sia invidioso del mio talento e che mi incolpi dei suoi fallimenti. Non capisco, anche lui è uno sportivo in gamba e pensavo che questa cosa potesse unirci di più e invece…(non dovrei dirlo ma per questi motivi anche a letto le cose non vanno tanto bene…)”
                                                                                                                         ICECarol ’87

Cara ICECarol, capisco come ti senti. A volte noi donne in gamba ci troviamo a dover affrontare situazioni inattese come ad esempio un compagno che invece di essere felice per i nostri successi, come sarebbe naturale, si sente sminuito nel suo (presunto) ruolo di maschio alpha. Lo so, sembra incredibile anche a me che nel 2012 un uomo adulto possa avere questi problemi ma dobbiamo farcene una ragione. La verità è che la maggior parte di questi esseri non si è evoluta abbastanza, ci dev’essere stato qualcosa ad un certo punto che li ha bloccati e lasciati lì, all’età della pietra. Per fortuna, in natura esistono le anomalie.
Ecco, ICECarol, il mio consiglio per te oggi è: cerca l’anomalia.
Fuggi lontano in un luogo dove gli uomini veri sorridono felici ed eccitati quando le loro compagne ottengono un buon risultato.

E tu? c’hai un problema che t’accora, un dubbio che te rode? Scrivime pure….

(ogni riferimento a fatti realmente accaduti è chiaramente voluto anche se non necessario)

Annunci

2 thoughts on “La posta del cuore

  1. Ciao, il discorso è complesso, ti faccio un esempio: i bambini maschi giocano a chi piscia più lontano o chi rutta più forte o altre cose stupide che però hanno sempre in comune l’obiettivo di dimostrare chi è il migliore. Molti uomini si comportano così anche con le donne, alle quali invece questo tipo di competizione non interessa affatto. Purtroppo non tutti possiedo la maturità per comprendere che una donna più preparata o intelligente o forte, non è una nemica per definizione. Io stesso ho sempre temuto e tenuto a distanza questo tipo di donne, per paura di non essere all’altezza, ma poi un giorno mi sono approcciato in modo diverso ed ho cominciato a godere dell’amicizia di alcune di loro e oggi non ne posso più fare a meno e non le temo più.
    Posso suggerire al ragazzo sportivo che la forza di un uomo non si misura dal confronto con la propria donna, lei per quanto forte, intelligente, preparata avrà dei momenti di fragilità e allora avrà bisogno del suo uomo ed è allora che sarà chiamato a dimostrarsi tale.

  2. Una bella risposta, grazie! Solo un appunto che magari può aiutare qualche altro ragazzo impantanato nel difficile mestiere di diventare grande: a volte, in segreto, anche le ragazze giocano a chi sputa più lontano ;)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...