Cracco e l’Orata sul pacco.

Dice “è un mese e mezzo che non scrivi ‘na riga e, con tutto quello che è successo dalla primarie all’ILVA passando per Sallusti, te sembra questo er modo de ricomincià?”

Dico “fatti i cazzi tuoi e cambia blog no?”

A parte questo micro flusso di coscienza in apertura, mi rendo conto di avere una scrittura schizofrenica sia per argomenti che per periodicità, ma tant’é quindi amatemi così.

Oggi ho visto questa copertina e per poco non cado dalla sedia. Cracco non mi è mai stato particolarmente simpatico, ma santo cielo mai mi sarei aspettata potesse prestarsi ad un simile scempio!
Premesso che ne penso tutto il male possibile da donna (ma, voglio dire, è GQ non MicroMega), da comunicatrice (il messaggio che arriva è: io so’ io, voi nun siete un cazzo, ho fatto i soldi spadellando e ora trombo come un riccio imperiale tiè!) e da amante del cibo di qualità e del mestiere di cuoco (per interesse personale e per sincero convincimento); voglio qui elencare alcune delle possibili motivazioni che hanno portato lo chef a farsi fotografare con un’Orata (dai…vi aspetto al varco!) sul pacco.

#1 lettera di Equitalia con 650 milioni di debiti da pagare entro domani, completa di videodedica di Befera che canta “I want your euro” sulle note di I want your sex di George Michael.

#2 ha cambiato agente e si è affidato al piglio riformatore di Giorgio Gori che lo ha convinto spiegandogli che GQ parla al target degli altospendenti che da domani si precipiteranno nel suo ristorante in cerca di reggiOrate ma, soprattutto, promettendogli un Ministero a caso nel prossimo governo Renzi.

#3 ha bevuto per sbaglio colatura di alici andata a male che gli ha fatto lo stesso effetto di un fungo allucinogeno, pertanto si è convinto di essere sulla copertina del Times in compagnia di Michelle Obama che gli chiede di usare le verdure del suo orto per fargli una caponata.

#4 voleva fare una cosa “casual”, spiritosa e mettersi nudo anche lui ma a forza di assaggiare piatti a Masterchef ha messo su 20 kg e la modella e l’Orata si sono rifiutate di posargli accanto a meno che non si fosse vestito.

#5 è un uomo di cattivo gusto, che punta a piacere a uomini e donne che trovano assolutamente normale per un professionista serio ed affermato apparire in tal guisa su cotal rivista. Razza di ipocriti puritani che non siete altro! (Per approfondimenti e smutandamenti citofonare Giuliano Ferrara)

#6 forse non è così professionista, così serio, così affermato.

#7 lo ha fatto per beneficienza. Il ricavato delle vendite verrà devoluto all’Associzione Nazionale per il Ricovero Notturno delle Cernie in fase di cambiamento di sesso (questa non la sapevate eh?). Trans power!

#8 non è lui/è un fotomontaggio

#9 è un’abile macchinazione di @FlaviaVentoSole che nella foto ha scelto di farsi rappresentare come un’Orata appesa a testa in giù per richiamare il simbolo dell’Impiccato che secondo i Tarocchi Egiziani e la profezia dei Maya starebbe a significare “Credo che il movimento si chiamera’ amore a 5 zampe anche gli animali hanno i diritti basta con zoo circhi botticelle canili” (questo è un tweet vero delle 16.17. Giuro)

#10 è una brutta persona.

Ciao a tutti, vado a fondare il Movimento di Emancipazione dei Pesci dal ruolo di copripacco di chicchessia.

Annunci