Il PD è femmina

Non per via delle candidature per metà femminili,
non certo per le quote rosa in parlamento o nella dirigenza.
E’, più che altro, una considerazione legata all’approccio,
al modo in cui il partito si posiziona e decide di procedere nella campagna elettorale.

Le primarie, il rifiuto del modello “nome-sul-simbolo” mi ispirano un rifiuto più generale del modello padre/padrone, dell’idea del sol uomo al comando (concetto più volte sottolineato da Bersani) e quindi, implicitamente, l’accettazione di uno schema più partecipativo, di apertura, di dialogo.

In questo senso, a parità di preparazione, motivazione ed onestà, in molti contesti professionali le donne rendono più efficiente ed efficace la loro azione rispetto ai colleghi uomini, utilizzando la capacità di composizione dei contrasti al posto del più abusati sistemi bastone/carota o divide et impera.
E l’ipotesi di non lasciare indietro nessuno, di far crescere equamente, di garantire benessere diffuso e quindi impostare il lavoro per questo obiettivo non è forse il miglior modello di sviluppo che si possa desiderare?
Sicuramente sarebbe ora di provarlo giusto per capire se può far meglio del sistema celodurocapitalliberista che ci siamo dovuti sorbire fino ad oggi in tutti i luoghi e in tutti i laghi (cit.)

Ora non so se il PD davvero riuscirà ad incarnare questa rivoluzione ma almeno ha tentato di prendere una strada diversa rispetto ad altri partiti che ancora si affidano a leader maschili maschilisti e professorali, modelli che piacciono sempre a quella fetta di elettori (uomini e donne) che, in realtà, è spinta più dal desiderio di emulazione e dal concetto stesso di vittoria che non dalla volontà di miglioramento della società.

In questo momento politico così confuso, per certi versi noioso, privo di soluzioni concrete e credibili e pieno invece ancora una volta di proclami, minacce e ritorsioni, questo riflesso femmineo e costruttivo del PD merita quantomeno una medaglia al valore.

Il resto, come sempre, sarà la storia a dircelo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...