Nessuna madre è speciale

Questo post farà probabilmente arrabbiare qualcuno e ci saranno migliaia di studi psicopedagogici pronti a smentirmi (vi prego, segnalatemeli così imparo cose nuove) ma ho avuto questo pensiero e quindi lo esprimo.

Credo davvero che non ci sia nulla di miracoloso e telepatico nel rapporto madre-figlio. Forse vale fino a che si allatta al seno ma non sono nemmeno tanto convinta di questo.

Come farebbero sennò i genitori single a crescere i loro figli? E i genitori omosessuali (e sappiamo che lo possono fare e bene)?
E quelli adottivi?

Allattamento a parte, i padri sono in grado di fare con i figli esattamente le stesse cose delle madri.

Non è vero che noi “lo facciamo meglio”, è solo che prestiamo molta più attenzione e mettiamo molta più concentrazione su una cosa che ci è costato un’enorme fatica produrre e ci costa un’enorma fatica mantenere.

Ho visto uomini porre la stessa attenzione nel fare la squadra del fantacalcio, nel riparare la moto o cucinare un risotto.

Non è mancanza di capacità o poteri speciali, è mancanza di abitudine e volontà

Annunci

5 thoughts on “Nessuna madre è speciale

  1. proprio così … come diceva ANNA DEL BO BOFFINO ! che aveva “sconvolto” il femminismo italiano affermando che “la vera emancipazione delle donne si avrà quando un bambino cadendo chiamerà indifferentemente la mamma o il papà” … e chiamava “papà-chioccia” il mio (in effetti eccezionale, straordinario e materno) padre

  2. in effetti i miei figli,quando vogliono qualcosa di pratico e funzionale,cercano la mamma,quando vogliono mangiare bene una colazione amorosa coccole,confidenze vere e ragionamenti “diagonali” vengono da me…ahahahaah

  3. A proposito di studi psicopedagogici, c’è tutta la teoria dell’attaccamento di John Bowlby, direi oramai abbastanza accreditata in psicologia e piuttosto solida dal punto di vista empirico-sperimentale. La relazione madre-bambino è scritta nel genoma ed ha un valore di sopravvivenza, tant’è vero che le modalità di attaccamento sono le stesse in tutto il pianeta. Detto ciò, il DNA è diverso da individuo ad individuo quindi niente di strano se una donna fosse priva di “istinto materno”, inoltre la componente genetica è modulata da quella psico-sociale, e per di più la teoria dell’attaccamento si è concentrata soprattutto sulla madre, ma sembra che anche il padre abbia le sue modalità di interazione peculiari, per cui non sarebbe un esclusiva del mondo femminile. Per cui tutto vero, i genitori omosessuali, i padri che possono fare tutto quello che fanno le madri, resta il fatto che la relazione con la figura primaria di attaccamento, che tipicamente è di sesso femminile, ha una sorta di priorità affettiva nel sistema relazionale del bambino, ed è quella che più di tutte sembra pesare nella costruzione della sua personalità. Un rapporto miracoloso e telepatico probabilmente non è, ma una forma relazionale del tutto speciale sì.

    • Grazie per il contributo! Io naturalmente non ho queste specifiche conoscenze e quindi esprimo un parere relativo alla mia esperienza e all’osservazione di numerosi “miracoli” materni che mi circondano ;-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...